Outdoor & trekking

Ridurre il peso e viaggiare leggeri: consigli per principianti

Con bagaglio leggero si viaggia meglio.

Una volta che ci si rende conto di quanto poco serva veramente, si è più rilassati, più flessibili e più felici. Ecco quindi alcuni consigli su come preparare lo zaino in modo semplice e compatto.

  1. Versa il docciaschiuma e lo shampoo in piccoli contenitori da non più di 100 ml. Così risparmierai peso e faciliterai il controllo del bagaglio a mano in aereo.
  2. Non dimenticare i sacchetti per congelatore per riporre la biancheria bagnata e i cosmetici. Particolarmente comodi sono i sacchetti richiudibili con cerniera.
  3. La frutta secca e la frutta essiccata occupano poco spazio, ma offrono tante sostanze nutritive e calorie: ideali per una sferzata di energia tra un pasto e l’altro.
  4. Per le escursioni sono necessari, come primo strato di abbigliamento, una maglietta, una maglia a maniche lunghe termica e due mutande. Mentre indossi una, l’altra si asciuga.
  5. Ti serve poi un asciugamano ad asciugatura rapida. Lavare e asciugare si può quasi ovunque.

Da domani affronti un nuovo percorso?

Look a strati

Un solo strato di indumenti non isola bene e limita la libertà di movimento. La cosa migliore per le attività sportive all’aperto è vestirsi a strati. Così si è sempre vestiti nel modo giusto, qualunque sia il tempo.

1. Strato esterno

È lo strato di protezione dalle intemperie. Respinge vento e umidità e fa traspirare il sudore. L’ideale sono in questo caso le giacche funzionali.

2. Strato intermedio

Die Wärmerückhalt-Schicht. In sehr kalten Gebieten kann sie auch aus zwei Schichten bestehen. Ideal sind Fleece- oder Softshell-Jacken.

3. Strato di base

È lo strato della biancheria intima. Si trova direttamente a contatto con la pelle e dovrebbe assorbire il sudore e disperderlo velocemente verso gli altri strati. L’ideale è l’intimo funzionale, ma anche magliette e slip vanno bene.

Da domani la strada è il tuo obiettivo?

6 consigli per l’acquisto di scarpe da trekking

Senza buone calzature non si possono fare escursioni a piedi! Le scarpe da trekking danno sostegno ai piedi, garantiscono la sicurezza sui sentieri e permettono di divertirsi senza soffrire di dolori e disagi.

  1. Un consiglio fondamentale è acquistare le scarpe nel pomeriggio, perché i piedi sono un po’ più gonfi della mattina e si avvicinano alle tipiche condizioni delle escursioni.
  2. Acquista le scarpe con largo anticipo, in modo da avere tempo per abituarti ad usarle.
  3. Una tomaia bassa rende le scarpe più leggere e flessibili, e quindi adatte a terreni pianeggianti e sentieri ben delineati.
  4. Per la montagna e i sentieri più difficili occorrono invece scarpe da trekking alte, perché offrono sostegno ai piedi e li proteggono dalle distorsioni.
  5. Delle buone calze da trekking sono il complemento ideale: non risparmiare sulle calze!
  6. Non dimenticare di prenderti cura delle scarpe dopo le escursioni, così potrai utilizzarle a lungo e le troverai già pronte nell’armadio alla prossima occasione.

Altri contenuti interessanti