Puoi farcela: costruire il proprio tavolino copritermosifone
Elenco del materiale

Elenco del materiale

Per farcela, all’indirizzo trovi istruzioni pronte con tutto il materiale e gli utensili necessari. Inoltre, puoi guardare passo dopo passo  le istruzioni video della nostra officina Parkside. 
Puoi farcela!

Istruzioni video

   

1. Preparazione

1. Preparazione.

Scelta del colore:

Sia la parete che il termosifone possono essere realizzati dello stesso colore. Se scegli la stessa tonalità anche per il tuo tavolino copritermosifone, si creerà un’unità visiva.

Suggerimento: quando acquisti le tinte, fai attenzione che tutti i colori e le vernici abbiano la stessa tonalità.

2. Dimensioni

Dimensioni:

Puoi regolare le dimensioni a seconda delle tue esigenze. Questo progetto di costruzione funziona infatti come un sistema modulare. Noi ci siamo adattati al nostro termosifone e abbiamo optato per un pannello di 145 x 30 cm con gambe di 87 cm di lunghezza.

3. Taglio

Taglio:

Segna le misure del piano e del telaio del tavolino sul pannello di legno. Imposta l’arresto parallelo della sega circolare da banco alla misura di taglio e fai scorrere il pannello sulla sega. In alternativa puoi anche utilizzare la tua sega circolare manuale con il suo arresto parallelo.

Fase 4

Adesso ci occupiamo delle tre assi per il telaio del tavolino di 9 cm di larghezza, ovvero della cornice sotto la superficie del tavolino che sostiene le gambe, e del listello per il montaggio a parete di 5 cm di larghezza. Traccia la linea di taglio e imposta con precisione l’arresto parallelo della tua sega circolare da banco.

Suggerimento: fai attenzione a eseguire il taglio con la sega sempre sul lato segnato a matita, che poi non sarà più utilizzato.

Fase 5

Le due gambe del tavolino sono costituite da pezzi di legno squadrati che puoi tagliare alla lunghezza desiderata con la sega circolare per tagli obliqui multifunzione.

Fase 6

Per fare in modo che il tavolino non risulti pesante e massiccio, è necessario snellire le gambe verso il pavimento. A tale scopo, puoi costruire un ausilio per il taglio utilizzando un’asse e due listelli. Avvita il listello all’asse in modo che risulti inclinato rispetto al bordo dell’asse. Otterrai così la stessa inclinazione che desideri conferire anche al legno squadrato della gamba del tavolino (vedi lo schizzo di montaggio). Alle estremità dei listelli monta altri due listelli paracolpi ad angolo retto e con una vite per legno esagonale fissa il pezzo di legno squadrato.

Suggerimento: non dimenticare di effettuare la preforatura!

Fase 7

Imposta l’arresto parallelo della sega circolare da banco in modo che la lama inizi a tagliare il legno solo dopo 12 cm. Adesso fai scorrere semplicemente il pezzo di legno squadrato fissato all’asse lungo l’arresto parallelo. Ripeti questa operazione su tutti gli otto lati delle gambe del tavolino.

Suggerimento: per un’estetica ancora più accattivante, con la sega circolare da banco puoi anche fresare una scanalatura continua nelle gambe del tavolino 1 cm sotto al telaio. A tale scopo, abbassa la lama della sega circolare da banco a 3 mm di altezza e guida le gambe del tavolino lungo la lama con l’ausilio di entrambi gli arresti.

Foratura

2. Foratura.

Esegui ora i fori per i tasselli di legno e le viti. Siccome devono essere sempre perfettamente perpendicolari, utilizza a tale scopo il trapano a colonna.

Prima di eseguire i fori, segna accuratamente i punti di foratura: i fori sulle gambe devono avere una distanza esatta di 14 mm dal bordo, in modo che il telaio rientri di 5 mm e si ottenga così un bell’effetto.

Suggerimento: chi lo possiede, può utilizzare un truschino. Noi ne abbiamo costruito uno: basta tagliare lateralmente un blocchetto di legno con la sega, praticare un foro all’estremità libera per una vite di bloccaggio con un dado ad alette, inserire al suo interno un righello d’acciaio e impostarlo alla misura desiderata.

Fase 9

Trasferisci le posizioni dei fori a livello delle gambe sui lati frontali delle relative assi del telaio. Esegui ora i fori per i tasselli di 8 mm sui lati frontali, che dovranno poi essere raccordati a ciascuna delle gambe del tavolino. Pratica dei fori anche nel listello per il montaggio a parete e nelle assi corte del telaio per unirli con tasselli di legno in fase di montaggio. 

Dopodiché esegui quattro fori dall’alto nell’asse lunga del telaio e nel listello per il montaggio a parete in modo da poterli poi avvitare al piano del tavolino. Su ciascuna delle assi corte del telaio è sufficiente praticare due fori.

Fase 10

Sul listello sottile per il montaggio a parete effettua altri due fori da 6 mm, attraverso i quali avviterai poi il tavolino alla parete.

Suggerimento: per nascondere le teste delle viti a livello del legno, svasa tutti i fori nel diametro della testa delle viti.

Fase 11

3. Superfici.

Adesso che è il momento di levigare, indossa la maschera protettiva: per ottenere una superficie perfetta, leviga prima tutte le superfici e i bordi con una grana da 120 e procedi poi a effettuare un’altra passata di finitura con la grana da 180. Utilizza preferibilmente la tua levigatrice eccentrica e per le parti più piccole usa la piastra di levigazione a delta sull’inserto multifunzione dell’attrezzo multifunzione ricaricabile 4 in 1. Per lasciare la postazione di lavoro il più possibile libera dalla polvere di levigatura, assicurati di collegare l’aspirapolvere/liquidi.

4. Verniciatura

4. Verniciatura.

Hai completato tutti i lavori preliminari e i componenti di montaggio sono pronti. Questo è il momento giusto per applicare la vernice. Per una superficie perfetta utilizza il sistema di verniciatura a spruzzo airless e indossa assolutamente una maschera respiratoria adatta contro vapori e particelle!

Suggerimento: applica per prima cosa il nastro per mascheratura su tutte le superfici del tavolino copritermosifone che poi dovrai incollare.

Fase 13

Copri innanzitutto per bene, utilizzando anche il nastro per mascheratura, tutto lo spazio intorno alla postazione di verniciatura in modo da proteggerlo dalla vernice nebulizzata.

Fase 14

Successivamente costruisci un semplice supporto di verniciatura per posizionare tutti i pezzi in modo da poterli raggiungere comodamente da tutti i lati.

Utilizzando un dispositivo di verniciatura a spruzzo, la vernice verrà applicata sempre in vari strati sottili. Orienta l’ugello nebulizzatore sempre perpendicolarmente e a una distanza di circa 20-25 cm dal pezzo da lavorare per evitare che si creino colature di vernice antiestetiche.

Fase 15

La prima passata è la mano di fondo, che assicura una superficie di verniciatura omogenea. È particolarmente importante nel caso di pannelli di fibre, che sono molto assorbenti.

Non appena puoi passare alla mano successiva, spruzza la vernice scelta applicando uno strato sottile e uniforme. Nei punti in cui non ottieni una copertura omogenea, una volta che la vernice si sarà asciugata procedi a passare una seconda mano leggera.

Montaggio

5. Montaggio

Quando tutti i pezzi sono verniciati, rimuovi il nastro per mascheratura dalle superfici verniciate. Dopodiché assembla le gambe e il telaio: applica una goccia di colla per legno su un’estremità del tassello di legno e inseriscilo da un lato nel foro. Poi applica una goccia di colla anche sull’estremità libera del tassello di legno e un filo di colla sulle superfici da incollare.

Componi il tutto fissando i pezzi con dei morsetti finché la colla non si sarà indurita. Rimuovi subito la colla che fuoriesce con un panno umido. 

Fase 17

Posiziona ora il piano del tavolino sulla base, in modo che risulti a filo con il lato posteriore. Fissa il piano con due morsetti a vite e avvitalo dal basso attraverso il telaio con le viti per legno di 110 mm.

Fase 18

Montaggio a parete:

Appoggia il tavolino al muro, allinealo con la livella a bolla e con una matita segna le posizioni di foratura sulla parete attraverso i fori.

Prima di forare, controlla per sicurezza che dietro la parete non vi siano linee elettriche o condutture idrauliche utilizzando il rilevatore multifunzione.

Fase 19

Con il trapano battente ricaricabile (parete di pietra) o un trapano avvitatore ricaricabile (parete in cartongesso), effettua ora i fori per i tasselli murali. In seguito, aspira i fori con l’aspirapolvere/liquidi e inserisci al loro interno i tasselli a filo.

Posiziona il nuovo tavolino alla parete in modo che i tasselli e i fori del listello per il montaggio alla parete siano gli uni sopra agli altri. Inserisci le viti e serra con l’inserto trapano avvitatore dell’attrezzo multifunzione ricaricabile 4 in 1.

Finito. Ce l’hai fatta!

Finito. Ce l’hai fatta!

Wow, il tuo nuovo tavolino copritermosifone sta davvero bene! Il termosifone non salta più all’occhio e il ripiano aggiuntivo che hai realizzato è anche piuttosto pratico. Ammira con tutta calma questa fantastica soluzione. È una creazione che non si può comprare.